Malattie cardiache, cancro, elenco delle cause di morte degli adulti più anziani dell’Alzheimer

Lois A. Bowers

Distribuzione percentuale delle 10 principali cause di morte, età superiore a 85 anni: Stati Uniti, 2017.
Fonte: Centers for Disease Control and Prevention.

Le malattie cardiache, il cancro e il morbo di Alzheimer sono state le tre principali cause di morte per le persone di età pari o superiore a 85 anni nel 2017, secondo un  rapporto recentemente pubblicato  dai Centers for Disease Control and Prevention.

I dati si basano su una revisione dei certificati di morte depositati nei 50 stati e nel Distretto di Columbia.

Le prime 10 principali cause di morte per le persone di età pari o superiore a 85 anni erano le stesse del  2016 , sebbene le differenze nell’ordine esistessero dopo le prime cinque e le percentuali differivano tra gli anni.

Le malattie cardiache e il cancro hanno rappresentato rispettivamente il 28,6% e l’11,8% dei decessi nel 2017, secondo il nuovo rapporto. La malattia di Alzheimer era la causa del 9,2% dei decessi, l’ictus era responsabile del 7,3% dei decessi e la malattia cronica delle vie respiratorie inferiori rappresentava il 5,2% dei decessi.

Altre cause di morte nel gruppo 85+ citate nel rapporto: influenza e polmonite (2,8%), lesioni non intenzionali (2,8%), malattie renali (2%), diabete (1,9%) e ipertensione (1,7%).

Per uomini e donne di età pari o superiore a 85 anni, le prime cinque cause di morte corrispondevano alle prime cinque per la fascia d’età complessiva, sebbene le percentuali differissero. Per gli uomini, le posizioni da 6 a 10 erano: incidenti, influenza e polmonite, malattie renali, morbo di Parkinson e diabete. Per le donne, le posizioni da 6 a 10 erano: influenza e polmonite, incidenti, ipertensione, diabete e malattie renali.

Il rapporto contiene le cause generali di morte, nonché le cause di razza e origine ispanica, il sesso e l’età.

Complessivamente, per tutti i decessi studiati, il numero di decessi dovuti a otto cause principali è aumentato “in modo significativo” dal 2016 al 2017, secondo il CDC: influenza e polmonite dell’8%, incidenti del 5,3%, suicidio del 4,9%, morbo di Alzheimer del 4,6%, diabete del 4,4%, malattie respiratorie inferiori croniche del 3,6%, ictus del 3% e malattie cardiache dell’1,9%.

Advertisement

Leave a Reply

Your email address will not be published.

error: Content is protected !!